Pompei: contrada Civita Giuliana, chiesa Madonna dell'Arco (1830)


Pompei: Presso la contrada Civita Giuliana, una delle zone più antiche della campagna pompeiana, a ridosso del sito archeologico più famoso del mondo c'è la cappella gentilizia, dedicata alla Madonna dell’Arco, che sorge in Civita Giuliana, costruita nel 1830 (anno della morte di Francesco I di Borbone) dal nobile di Boscoreale (di cui la contrada faceva parte fino al 1928) Nicola De Rinaldo e ormai chiusa da oltre vent’anni. 
La cappella viene riaperta al pubblico durante le celebrazioni della Santa Pasqua o altre feste locali.

Commenti

  1. Je ne connais pas cet endroit mais ce serait extra d'y passer
    De très belles photos chez vous
    Bonne soirée

    RispondiElimina
  2. Très étrange lumière ... on attend qu'il se passe quelque chose ...
    Le photographe serait-il aussi metteur en scène ?
    Merci pour ta visite !
    Luce molto strana ... atteso che qualcosa sta accadendo ...
    Il fotografo sarebbe anche direttore?
    Grazie per la vostra visita!

    RispondiElimina
  3. Io te lo dico in italiano: e` un'immagine suggestiva e molto esotica!
    Amo tanto Pompei, anche se devo ammettere di non aver visitato la Basilica. Ho imparato a conoscere la Campania durante gli ultimo 5-6 anni. Abbiamo una casa nel Cilento e ormai mi sento a mio agio da quelle parti. E` magnifico aprire le finestre e trovarsi difronte Capri! Amo il NOSTRO SUD!

    CIAO

    ANNA

    RispondiElimina
  4. Scatti molto belli. Sono stata a Pompei ma in occasione della Supplica alla Madonna per cui non abbiamo avuto tempo di visitare tutto.
    Vorrei ritornarci un giorno. Buon fine settimana, Carlo!

    RispondiElimina
  5. E io che pensavo di conoscere ormai Pomepei... Qui non ci sono mai stata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le zone interne sono poco conosciute, ma ricche ugualmente di storia

      Elimina
  6. che belle foto, il bianco e nero rende molto sulle cose del passato

    RispondiElimina
  7. A Pompei sono stato nei lontani tempi del liceo.

    RispondiElimina
  8. L'un de mes frères a visité Pompéi. Il m'a fait partager sa grande émotion.

    Roger

    RispondiElimina

Posta un commento